Skip to main content

Area riservata

Cersaie: già tutto esaurito

LA CRISI economica che da tre anni ha investito l'intero settore mondiale delle piastrelle non ha frenato gli imprenditori che desiderano esporre i propri prodotti al Cersaie bolognese, ormai riconosciuto come l'avvenimento fieristico più importante di ceramica e arredobagno.

La fiera è in programma dal 28 settembre al 2 ottobre 2010 al quartiere fieristico di Bologna, e già registra il tutto esaurito negli spazi espositivi messi a disposizione delle aziende italiane ed estere. Il prestigio dell'evento, giunto alla sua ventottesima edizione, è confermato dai numeri: secondo i dati aggiornati, espongono sui 176 mila metri quadrati di superficie disponibile del polo fieristico bolognese oltre 800 imprese provenienti da 29 Paesi dei cinque continenti, in rappresentanza dei cinque settori espositivi.

Le aziende di piastrelle di ceramica sono 415, di cui 259 italiane e 156 estere. Numeri da primato anche per il comparto dell'arredobagno: presenti 327 espositori, di cui 304 italiani. Accanto alla significativa presenza di aziende italiane, che a oggi ha raggiunto le 636 unità, vanno rilevate presenze nazionali per Spagna (107), Germania (20), Turchia e Portogallo, entrambe con 17 aziende presenti.

Un'universalità della rappresentanza che Cersaie conferma, ancora una volta, anche nei numeri della superficie richiesta ed assegnata ai diversi settori merceologici: il 49,20% per il settore delle piastrelle, un valore del 38,80% per l'arredobagno; il 2,70% per il settore delle materie prime e dei prodotti per la posa ed il 6,20% per gli espositori e i prodotti per la posa.

Area Industrie Ceramiche srl - Gruppo Area Franceram Presidente Francesco Borgomeo